Dalla Montagna, Libro VIII

Capitolo 6

 

"Non Più Rose"

 

"Mia Amata Bambina, ascoltami. Sono tuo Padre in Paradiso. Si, Jehovah, l’Altissimo Dio."

"Padre Mio, ho una domanda."

"Si, Piccola Mia, conosco la tua domanda e merita. Ti chiedi perchè Mi riferisco come Jehovah quando comunico con te ed altri Mi chiamano Yahweh. Alcuni Mi chiamano Yahovah o Yahvah e questo confonde molte persone. Bambina Mia, è questione di lingua. E’ un problema semantica. E’ un problema di traduzione delle lingue e molti fanno delle grandi accuse, uno contro l’altro per non usare correttamente il Mio Nome, ma, Bambina Mia, sono tutti facsimili. Sono tutti accurati, ma non il Mio vero nome, solamente una parvenza di esso. Quindi li accetto tutti, perchè guardo, leggo e capisco le intenzioni dei cuori. Io non ti neghero’, perchè non dici correttamente il Mio nome. Io parlo con te, visto che Mi conosci, e tu, Piccola Mia, Mi conosci come Jehovah. Quindi, Mi rivolgo a te come Jehovah. Per un altro posso chiamarmi Yahweh o Yahovah, ma conosco i cuori e le intenzioni dei cuori. Il Mio Spirito inzuppa quelli che Mi cercono con cuore sincero ed Io rispondo di conseguenza. Ma non rispondo ad Allah, Maometto, Budda od altri nomi dei pagani dei. Io sono il Dio d’Israele e siccome molti di voi, nella Casa d’Israele siete tagliati dalle vostre radici e dalla vostra eredità, so che sono sorte delle confusioni e disinformazioni. Tuttavia, conosco quelli che vengono da Me attraverso Mio Figlio, e non faccio orecchi da mercante, anche se si pronuncia male il Mio nome. Il Mio cuore gioisce di gioia e grida d’amore dal momento che vedo ciascuno di voi venire da Me attraverso Mio Figlio, perchè il Mio amore per ognuno di voi è interminabile. Bambina Mia, procediamo con la Parte IV del Libro VIII."

"Oh, Padre Mio, non so cosa c’è alla porta per il mondo, ma sento nello spirito qualcosa spaventoso. Sento il male intensificarsi a tutta velocità e stiamo sperimentando solamente un momento di calma. Tuttavia, quello che sembra essere un momento di calma è solamente tempo di raggrupparsi di nuovo dei malvagi. E’ il tempo che stanno progettando di soffiare sul fuoco."

"Bambina Mia, hai sentito correttamente. Durante questo momento di calma moltissimi stanno scivolando indietro in un sonno più profondo, ma i lupi stanno avanzando su molti fronti."

"Oh, Padre Mio, ho ancora letto di come la Gestapo della Patria progetta di mettere in prigione tutti quelli che non sono in possesso della carta d’identità ID, e ho letto che stanno facendo manovre militari in preparazione di questo tempo."

"Bambina Mia, guarda il vento. Prima soffia da questa parte e poi dall’altra."

"Si, Padre Mio."

"Bambina Mia, quello che stai vedendo che sbatte gli alberi, gli edifici, la terra e le persone è il vento dell"esecuzione."

"Il vento dell’esecuzione?"

"Si, Bambina Mia. Visto che vedi il vento a questo punto, nota che è solamente un piccolo venticello, come una leggera brezza estiva. E’ cosi’ mite che la maggioranza non si rende nemmeno conto che è anche un venticello caldo."

"Si, Padre Mio, l’ho sentito."

"Bambina Mia, con l’entrata in vigore della carta d’identità ID, questo venticello aumenterà e diventerà un vento bruciacchiante. Sarà un ululante vento bruciacchiante, molto distruttivo. Proprio ora, molti sono giustiziati di nascosto, lontani dagli occhi del pubblico. Tutto è fatto in segreto, ma presto non verrà più fatto in segreto. Queste esecuzioni saranno fatte ‘per il bene della nazione,’ tutto in uno sforzo d’eliminare il terrorismo, ed anche di fronte alla malvagità intensificata molti ancora grideranno che George W. Bush è cristiano."

"Oh, Padre Mio, quanto tempo?"

"Bambina Mia, potete avere tre mesi o sei mesi, ma il mio nocciolo è che avete poco tempo. Bambina Mia, osserva ed ascolta, perchè il tuo governo sta suonando il popolo americano come un arpa. Stanno suonando le emozioni del popolo, ma quest’aria è appena incominciata. Osserva ed ascolta, perchè un esercizio più grande di terrore sta per essere progettato dallo stesso governo. Una volta che l’esercizio più grande di terrore verrà messo in pratica, molti atti di grande malvagità saranno attuati rapidamente da quelli in potere. Ma sappi, Bambina Mia, che faccio il proprio tornaconto con i Bush. Faccio il proprio tornaconto con il Congresso di questa terra. Faccio il proprio tornaconto con l’America."

"Padre, cosa intendi dire?"

"Intendo che faccio il proprio tornaconto di giudizio, che presto colpirà questa terra e sarà per quelli che ti odiano. Arriverà rapidamente, quando meno te lo aspetti."

"Oh, Padre, di tutte le lettere di pentimento inviate, qualcuno ha ascoltato? Non c’è pentimento qua e là?"

"Si, Bambina Mia, alcuni hanno ascoltato e qua e là c’è pentimento, pero’ sono pochi rispetto alle popolazioni del mondo. Sono pochi, tuttavia ascolto i pianti. Conosco i loro cuori e non faro’ orecchi da mercante e non chiudero’ un occhio. Avverto tutti di continuare con questo lavoro. Contiuate ad inviare alle chiese le lettere di pentimento, perchè con le calamità aumentate, sempre di più ascolteranno. Ti dico, Bambina Mia, che le calamità stanno aumentando in tutti i fronti."

"Padre, non desidero tormentarti e per favore non arrabbiarti con me, ma quanto tempo abbiamo prima dell’arrivo del pianeta? Padre, ci sono esseri su questo pianeta?"

"Bambina Mia, avete mesi, ma in questo momento non ti diro’ esattamente quando. ‘Ci sono esseri sul pianeta?’ Si."

"Oh, Padre, è tutto talmente intenso!"

"Bambina Mia, le Mie parole sono un mistero e pochi le capiscono."

"Padre, io sono di sicuro tra quelli che non capiscono."

"Bambina Mia, procediamo con la Parte IV del tuo incarico."

"Si, Padre Mio. Vedo che ora ho nelle ginocchia il meraviglioso libro sfolgorante aperto alla Parte IV. Proprio mentre incomincio a cercare le parole su questa pagina, mi trovo trasportata in una collina sfolgorante davanti ad una porta sfolgorante. Poprio nel momento in cui penso di bussare sono trasportata attraverso la porta come se da un vento di luce. Vedo il bel Consiglio degli Aziani ed al loro fianco e alla mia sinistra c’è Mose. Dietro Mose c’è nostro Prezioso Gesù. Mi precipito a tutta velocità e cado ai piedi di nostro Signore Gesù e gli abbraccio e bacio i piedi. Sono sopraffata dalla meraviglioa effusione d’amore e pace. S’inchina e toccandomi sulla spalla dice: ‘Alzati e parla a Mose e agli Anziani.’ Mi alzo e m’avvicino a Mose. Proprio nel momento in cui lo bacio, incomincio a piangere, perchè ho sentito molto la sua mancanza. Asciugandomi le lacrime, vado verso gli Anziani che sono seduti sopra ed allungo le mani al primo, guardando il suo bel viso e ringraziandolo. Poi proseguo salutando e ringraziando tutti gli altri, e come li guardo mi rendo conto che due sono di sesso femminile. Sono bellissime e perfette a vedersi e piene di luce ed amore. Uno che siede nel mezzo e ha una corona più grande si alza e mi dice: ‘Sai perchè sei qui? Ed io rispondo: "Non so perchè mi stai parlando in questo momento."

Allora fa cenno alla piccola scrivania ed alla sedia e dice: "E’ stato fatto un accordo."

Guardandolo, gli dico: "Amato, so che sei potente davanti Dio ed io sono solamente una piccola persona, ma so che dovremo chiedere per mancanza di comprensione. Quindi, ti domando di spiegarmi quello che intendi."

Mi guarda e dice: "Scorgi l’Agnello di Dio."

Allora, vedo l’Agnello di Dio, nostro Prezioso Gesù e voglio fare altre domande, ma improvvisamente gli Anziani spariscono dalla mia vista. L’Agnello di Dio si trasforma in nostro Signore Gesù e i miei sentimenti si precipitano in parole: "Oh, Sgnore Mio, vorrei non essere cosi’ ignorante. Qualche volta mi sento completamente idiota."

"Bambina Mia, non essere arrabbiata con te stessa."

"Signore Mio, sono arrabbiata?"

"Si."

"Ma, perchè?"

"Perchè non capisci."

"Si, Signore Mio, so che manco di comprensione, ma non è una ragione per essere arrabbiata con me stessa."

"E’ vero, perchè lo Spirito di Dio spiegherà tutto."

"Perchè gli Anziani non hanno spiegato di più? Sono arrabbiati con me?"

"No, Bambina Mia, non sono arrabbiati, ma dal momento che cerchi troverai."

"Si, Signore Mio, so che è vero."

"Allora, Bambina Mia, sappi che Io sono l’accordo. Io sono l’Agnello di Dio."

"Signore Mio, spiegami perchè io sono qui in questo momento."

"Bambina Mia, Io sono la porta a Nostro Padre. Hai trovato questa porta e sei stata portata molte volte nei Reami Superiori. Tuttavia, sei tra l’estrema minoranza."

"Oh, Signore Mio, c’è di più, molto di più. Cosa sto sentendo, Padre Mio? Sto sentendo nello Spirito un’oscurità rattristante e la mia anima lo sa. Lo percepisce. Che cos’è, Signore Mio?"

"Bambina Mia, è la grande pulizia della Terra."

"Signore Mio, le scritture dicono che sarà per fuoco."

"Oh, Bambina Mia, certamente il fuoco distruggerà molti, ma non è tutto. Massivi cambiamenti della Terra, guerre dolorose, grande calura, carestia e peste, tutto questo messo insieme farà moltissime vittime."

"Ma, Signore Mio, cosa sto sentendo esplicitamente nello Spirito?"

"Stai sentendo quello che stai per leggere nella Parte IV. Va, prendi il tuo posto e leggi come visto e dato."

"Si, Signore Mio." E mi affretto al piccolo palco e mi siedo sulla piccola sedia alla piccola scrivania e davanti a me c’è la Parte IV dell’incarico. Ancora prima di leggere, mi trovo fuori nel freddo gelido. Il vento è sferzante e qua e là qualche goccia di pioggia. Battendo i denti dal freddo, chiappo una mosca su cui c’è scritto: ‘Cibo per gli affamati,’ dal mucchio nelle mie braccia. Mentre tento di dare le mosche ai passanti, alcuni sembrano non vedermi. Mentre li chiamo, sembrano non sentirmi. Ogni tanto qualcuno si ferma, prende la masca e mi dice: ‘Grazie per salvare la mia vita.’ Improvvisamente sento un rimbombo potente e la strada incomincia a tremare. Gli alberi e le case oscillano e gli edifici incominciano a crollare. Sento esplosioni e vedo volare missili, allora prendo le carte e mi nascondo dietro una roccia. La roccia è piccola e ho paura che non mi proteggerà. Presto gli spari si fermano ed esco da dietro la roccia. C’è puzza di carne marcia ed anche in mezzo a questa puzza, vedo dei fiori primaverili n piena fioritura. Pero’ anche tra questi fiori c’è completamente rovina e distruzione. Sento qualcuno dire: ‘Nessuna possibiltà dal cinese,’ et osservo mentre un avvoltoio nero vola in alto. L’avvoltoio si trasforma continuamente in elicottero nero ed avvoltoio nero e sul lato dell’elicottero c’è scritto: ‘Divoro i superstiti.’ Dall’elicottero sparano sugli edicifi e sulla collina. C’è una grande distruzione e mi sento tristissima. Poi sento una voce: ‘Vieni qui, Bambina Mia.’ Guardando in sù vedo nostro Signore Gesù e Mose su una cengia rocciosa. Improvvisamente sono presa come se da un grande vento di luce e davanti a me vedo scritto: "Terza Guerra Mondiale.’ Guardando giù, sento grande oscurità ed una profonda tristezza per un mondo sopraffato d’oscurità e guerra.

Proprio come è improvvisamente incominciata, cosi’ la visione finisce e mi ritrovo nella piccola scrivania e davanti a me c’è la Parte IV dell’incarico. Sulla pagina vedo scritto: "Non Più Rose." E sotto queste parole c’è un lungo stelo di una rosa rossa, una rosa morta. Ha lo stelo rotto e foglie secche. Guardando la rosa morta, un grande dolore esce dalla profondità della mia anima e lacrime scorrono sul mio viso. Mi affretto ai piedi di nostro Signore Gesù dove cado, piangendo e stringendogli i piedi. "Signore Mio, Signore Mio, che terribile tragedia è su di noi! Oh, la mia anima è colma d’angoscia per questa terra e per il mondo."

"Bambina Mia," mi dice carezzandomi i capelli. "Guarda la nave da guerra. Guarda il cargo. Guarda la nazione che possiede questa nave da guerra."

"Si, Signore Mio, la Cina."

"Allora sappi, Bambina Mia, che è una nave da guerra nascosta e l’equipaggio è nascosto. Quando meno ve lo aspettate, la Cina attaccherà l’America. Sta per arrivare e prestissimo. Siate pronti, perchè questa battaglia non si risolverà presto."

"Signore Mio, spiegami cosa stava succedendo quando nel freddo stavo dando le mosche."

"Bambina Mia, il tuo lavoro è nutrire il gregge, nutrire i perduti. Il tuo posto di lavoro si trova in un mondo freddissimo che sta diventando sempre più freddo e più gelido. Pochi ricevono quello che tu dai e veramente questo lavoro d’amore salva la vita di alcuni. Da loro vita dando la verità. Ma molti non possono vederti. Non possono sentirti. Sono completamente ignari. Mentre stai fuori nel freddo e predichi ai perduti, sappi che la guerra sta arrivando presto per l’America. In più gravi calamità naturali sono alla vostra porta."

"Signore Mio, gli elicotteri neri rappresentano la guerra contro noi negli USA?"

"Si, e questa guerra arriverà presto."

"Ma, Signore Mio, proteggerai e terrai i Tuoi fedeli."

"Io proteggero’ e terro’ i Puri di Cuore. Molti si dichiarano Miei Fedeli, quando non Mi conoscono."

"Signore Mio, cosa rappresenta la rosa morta?"

"Bambina Mia, cosa vedi scritto sullo stelo rotto della rosa?"

"Signore Mio: ‘Promesse Rotte.’ Ma, cosa significa?"

"Bambina Mia, una rosa è una rosa?"

"No,Signore Mio, ci sono diversi tipi di rose."

"Allora, questo spiega tutto."

"Signore Mo, cosa intendi dire?"

"Bambina Mia, intendo dire che le mie persone in tutto il mondo sono pieni di promesse rotte a Me ed a nostro Padre, e siccome hanno ripetutamente mentito a Me e a nostro Padre, sono tagliati fuori dallo Spirito di Dio. Sono quindi morti spiritualmente."

"Signore Mio, capisco questo, ma perchè dici: ‘Non Più Rose?"

"Bambina Mia, una volta queste anime Mi erano belle. Erano piene di vita, ma ora sono morte e siccome sono morte, sono: Non Più Rose. Capisci?"

"Si, Signore Mio."

"Allora, sappi, Bambina Mia che il morto sarà morto, ma Io sto ritornando per il vivo. Capisci?"

"Si, Signore Mio."

"E sappi anche, Bambina Mia che quello che vedi nello Spirito è vero. Sta preparandosi una grave calamità e per la fine dell’estate i fuochi della calamità scorreranno caldissimi e proprio il vento creato da esso brucerà e consumerà molti. Sono Gesù e tutto è dato secondo la volontà di nostro Padre. Si, Jehovah, l’Altissimo Dio."

 

Come testimoniato, dettato e registrato il 15 Aprile 2002
Linda Newkirk

FTM HomePage     LIBRO I     LIBRO II     LIBRO III     LIBRO IV     LIBRO VII