Dalla Montagna, Libro VIII

Capitolo 14

 

"Una Grande Passata al Setaccio"

 

"Mia Amata Bambina, sono il tuo Maestro Gesù. Si, Yeshua, il Signore della Terra. Piccola Mia, proprio come senti con certezza i carillon accarezzati dal vento in movimento, cosi’ Mi sentirai parlare riguardo le calamità imminenti. Bambina Mia, fino alla fine i Miei avvertimenti continueranno attraverso questi scritti, perchè qua e là nel mondo intero, alcuni si stanno svegliando alla verità delle loro situazioni. Bambina Mia, alcuni dicono: ‘Non è mai troppo tardi.’ Ci sono quelli che in punto di morte si pentono e ritornano da Me. E, Bambina Mia, sotto certi aspetti è la verità, perchè veramente lo Spirito di Dio visita alcuni anche quando sono in punto di morte, e loro si pentono e risparmiati una morte sicura e certa. Ma, Piccola Mia, non è che una situazione in cui si permette del tempo ad una persona, prima che lo spirito lascia il corpo alla morte. Tuttavia, Piccola Mia, quello che sta sorgendo è una guerra globale su molti fronti e la morte prenderà moltissimi alla sprovvista. Non ci sarà pentimento in punto di morte, perchè la morte non arriverà a casa o all’ospedale, ma all’improvviso nelle autostrade, in strade secondarie, in clubs come hai visto a Bali, nelle scuole, al posto di lavoro, andando e ritornando a casa. Bambina Mia, in aria, mare e in posti in lungo e in largo! Per quelli che credono di avere il tempo di pentirsi in punto di morte dico: ‘Maledizione a voi, perchè siete veramente stupidi! State giocando d'azzardo col vostro destino e potete perdere in maniera grandissima. Piccola Mia, tutti dovrebbero sapere che la scelta per la vita eterna implica decisioni quotidiane d’amore verso nostro Padre e l’umanità. La scelta per la vita eterna implica decisioni quotidiane di obbedire i commandamenti di nostro Padre e vivere una vita umile in costante pentimento e perdono. Piccola Mia, queste sono decisioni coscienti, dirette verso uno scopo comune. Queste non sono fatte a casaccio, ma progettate.

Bambina Mia, guardando nel mondo intero le Mie Persone, che dovrebbero fare piani per la vita eterna, vedo quelli che stanno giocando d’azzardo. Stanno giocando d'azzardo con i loro destini, credendo di avere molti anni. Piccola Mia, ascolta bene quello che dico: Nessuno di voi ha molti anni. Guardati intorno!

Molti credono che gli attacchi di franco tiratore (a Washington DC) siano casi fortuiti, ma non lo sono. Sono colpi militari bene progettati, accuratamente orchestrati dai satanici nel tuo proprio governo, e tutto per prendere le vostre armi, dichiarare la legge marziale, fare intervenire i militari e dare evidenza di necessità per più e più spionaggio. Sanno che avendo una paura abietta, abbandonerete volentieri i vostri diritti per ragioni di ‘sicurezza.’ Piccola Mia, questa è la truffa del Pentagono. È la truffa luciferiana, non è altro che un altro trucco fatto dagli stessi che hanno bombardato Bali.

Ascolta, Bambina Mia, stano portando il loro Ordine del Nuovo Mondo, dal caos. Sì, Piccola Mia, è un sistema luciferiano e le masse, come pecore perse e abbandonate, stanno seguendo il Suonatore di Cornamusa di Lucifero. Ma, cosa fanno le Mie Persone? Sono organizzate negli sforzi di preghiera? Sono ubbidienti ai Commandamenti di nostro Padre? Sono vigili? Oh, Bambina Mia, cosi’ pochi! In tutto il mondo, pochissimi sono organizzati nei lavori per nostro Padre.

Bambina Mia, guardati intorno e vedrai. Guarda i profeti, stanno dicendo belle e buone bugie alle persone! In questi tempi pericolosi ci sono profeti che appoggiano George Bush. Ci sono profeti che non parlano contro il governo satanico. Ci sono profeti che dicono solamente le cose piacevoli. Ci sono profeti che parlano solamente di cose piacevoli, ‘allegre.’ Bambina Mia, questi sono tempi terribili. Sono tempi pericolosi. Molte anime sono in gioco, pronte a perire e i profeti non dicono la verità. Non avvisano le Mie Persone. Bambina Mia, mi vergogno, profondamente mi vergogno! Questi non sono Miei. I Miei non si tirano indietro dalla verità. I Miei non arbitrano la verità. I Miei non minimizzano le questioni reali di schiavitù, che imperversano in questo mondo.

Se i Miei profeti non si alzano e non porteranno al pentimento le Mie Persone, saranno tagliati fuori! Cesserò di parlare a loro! Bambina Mia, nostro Padre l’ha già avvertito e tu stai vedendo che sta succedendo. Quanti profeti vedi conosci che non ricevono più profezie? Quanti, Bambina Mia?"

"Oh, Mio Prezioso Signore, ne ho visti alcuni!"

"E, ne vedrai di più. Hai visto solamente il primo giro. Se questi profeti non si alzano, escono dal loro intontimento e dicono la verità, causando il pentimento delle Mie Persone, li tagliero’ completamente fuori. Una grande passata al setaccio sta avendo luogo nel profetico. I Provati e i Sinceri si stanno muovendo in avanti per fare lavori grandi e potenti, ma i profani e i falsi saranno completamente seccati sulla vite! Bambina Mia, Mi vergogno. Molti sono stati chiamati, ma pochi sono veramente scelti. Molti sono ora tagliati dallo Spirito di Dio. Io non li mando. Nostro Padre non li manda. Molti pretendono di essere profeti e organizzano avvenimenti profetici, ma Io non sono in questo. Nostro Padre non è in questo."

"Signore Mio, come è triste il mio cuore."

"Anche il Mio cuore. Piccola Mia, il putrido marcisce sulla vite. Io mi curo della Vera Vite. Io mi curo dei Provati e Sinceri e tutti gli altri periranno."

"Signore Mio, so che quello che stai dicendo riguardo i profeti è esteso, ma come?"

"Bambina Mia, veramente più dei 2/3 di quelli che dicono: ‘Così disse il Signore,’ sono stati tagliati fuori. Stanno dicendo queelo che loro passa in mente, oppure sono attrezzi dei spiriti ingannatori. Bambina Mia, prima di essere stati tagliati fuori, loro stessi si sono allontanati. Si sono allontanati per orgoglio. Si sono allontanati per amor proprio. Hanno arbitrato un po’ qui e un po’ là la Mia parola. Si sono rifiutati di disciplinarsi ed ubbidire. Quando sono stati maturi d’iniquità, nostro Padre li ha tagliati fuori. Bambina Mia, ci sono ora considerevolmente meno profeti, ma quelli rimasti faranno lavori grandi e potenti."

"Oh, Signore Mio, ho una paura terribile di nostro Padre, una paura terribile, e mi piange il cuore per quelli che hanno trasgredito. Signore Mio, prego che nostro Padre sia misericordioso, dando loro opportunità di pentirsi e ritornare a Lui."

"Bambina Mia, lo Spirito del Mondo è entrato , perchè si sono aperti a esso, e a eccezione di pentirsi in una maniera potente, non saranno ripristinati come profeti. Piccola Mia, ‘il calore’ è aumentato. Quelli che sono caduti, non hanno potuto sopportare il calore. Saranno in grado di sopportare un calore più grande?"

"Signore Mio, solo Te e nostro Padre potete rispondere a questo. Ma, Ti chiedo di toccarli, Signore Mio, affinchè vedano dove hanno sbagliato e ritornino al punto di partenza. So che non succederà alla maggioranza, ma prego che succederà ad alcuni come Tu e nostro Padre meglio crediate."

"Bambina Mia, i pochi rimasti sono plasmati. Sono modellati nelle fornaci. Sono polverizzati, perfezionati e sollevati come Elijahs dei giorni attuali. Sono spogliati di tutto quello che è di questo mondo e poco alla volta sono ricostruiti in modi che soddisfanno nostro Padre."

"Amato Signore, ti ringrazio e ringrazio nostro Padre Prezioso per tutte le prove. Ti ringrazio per tutti i fuochi, le persecuzioni e avversità. Ti ringrazio, Signore Mio, per tutte le cose e a nostro Padre in Paradiso sia la lode e la gloria per sempre e sempre."

"Con questo, ci fermiamo per oggi. Mettilo come prima parte del prossimo capitolo. Sono Gesù e tutto è dato secondo la volontà di nostro Padre in Paradiso. Si, Jehovah, l’Altissimo Dio."

Come testimoniato, dettato e registrato il 21Ottobre 2002
Linda Newkirk.

 

Capitolo 14

Parte II

"Una Bella Porta"

"Mia Amata Bambina, sono tuo Padre in Paradiso. Si, Jehovah, l’Altissimo Dio. Ascoltami attentamente, Bambina Mia. Ascolta e osserva. I paradisi si aprono per te e ti porto a fare una passeggiata, come non hai mai fatto prima."

"Oh, Padre Mio, vedo i paradisi e un grande strappo, una grande lacrima e perfino un tessuto stracciato, con dei pezzi sventolando nel venticello. Lo strappo ha staccato un tessuto e i pezzi sull’altra parte della lacrima stanno sventolando, come le tende in un venticello d’estate."

"Bambina Mia, alzati e va attraverso questa porta."

"Sì, Padre Mio." Una corrente d’aria mi porta attraverso lo strappo gigantesco. Oh, come soffia il vento! Ma, velocemente il vento cessa e sono deposta in un meraviglioso giardino. Accanto a me vi è una roccia e tutto intorno vi sono dei bei fiori. Sentieri di luccichio, rocce bianche, cristalline in natura, conducono qua e là e c’è un sentimento di tranquillità. Che pace! Tuttavia, davanti a me si trova un portale, molto invitante che conduce a un pendio. Sembra che mi parli con voce sottile e sento che presto passerò attraverso questa porta.

Guardando su, vedo avvicinarsi Nostro Signore. Oh, come è bello, amorevole, pieno di pace e gioia! Allunga la mano e mi tocca il braccio, perchè sono seduta sulla roccia e dice: "Hai ragione, passerai attraverso quella porta." E, in quel istante sento un fruscio di vento e mi trovo nell’altra parte della porta. Ancora una volta sento una bella fragranza di rose appena raccolte, e sento dei suoni, come zoccoli di cavalli su una strada di ciottolo. Il corridoio è illuminato debolmente, ma vedo una luce raggiante venire da una stanza che sembra si trovi alla fine del corridoio. Sentendo che devo andare in questa stanza, mi affretto fino ad avvicinarmi a questa luce. Oh, che potere! Che potere impressionante sento in questa luce e non mi sento degna di essere in mezzo ad essa. Avvicinandomi al portale aperto, vedo un bellissimo angelo. Con un nodo alla gola gli guardo gli occhi di fuoco. Un rotolo di pergamena nelle mani attira la mia attenzione e ho il cuore in gola, pieno di paura e trepitazione. "Signora Newkirk, togliti le scarpe, perchè stai entrando nel Sacro dei Sacri." Sentendo l’autorità di Dio attraverso la porta è spaventevole e umile e mi abbasso per togliermi le scarpe. Guardo l’essere altissimo, impressionante e scalzo, e sentendomi molto insignificante, m’inchino e gli dico: ‘Grazie.’ Toccandomi sulla testa dice, ‘Non t’inchinare, perchè sono come te, solamente un messaggero. L’Altissimo ti vuole parlare, entra."

Mentre sono sulla soglia mi avvolge un'onda di luce e vedo molti messaggi, condensati come uno. Intuitivamente tocco i messaggi, non sapendo perché, e improvvisamente mi trovo nella mano destra un rotolo di pergamena. Stringendo il rotolo di pergamena mi trovo ora su un tronco, coperto di diamanti, rubini e zaffiri. Ho un senso profondo di presentimento e mi tremano le ginocchia.

"Amata Mia," sento la Sua voce dalla luce. "Perché hai paura?"

"Oh, Padre Mio, ho molta paura! Mio Prezioso Padre, mi sento indegna di essere in mezzo a te. HHo paura di recarti dispiacere, perchè sono una peccatrice e Tu sei cosi’ sacro, puro e meraviglioso! Sicuramente, sono l’ultima tra le ultime."

"Bambina Mia, perché piangi? Non sei contenta di essere qui?"

"Sì, Padre Mio, sono contentissima, ma so di essere indegna. Non posso trattenermi di piangere, perchè è profondamente umile che hai scelto me che sono stata cosi’ perduta e imperfetta."

"Bambina Mia, Mi ami?"

"Padre Mio, sai che ti amo."

"Con tutto il cuore?"

"Oh, Padre Mio, è il mio desiderio, e prego che sia cosí."

"Bambina Mia, conosco il tuo cuore e sono contento di te. No, non sei perfetta, perchè nessuno lo è, ma ti sforzi continuamente, cercando continuamente e questo mi fa contento."

Poi, una seconda onda di luce mi colpisce e non percepisco più i messaggi. Poi mi trovo a stringere un altro rotolo di pergamena. Dopo quest’onda ne arriva un’altra, ed un altro rotolo. E, prima di potere posare anche questo rotolo, arriva un'altra onda e un altro rotolo di pergamena in mano. Ora stringo in mano tre piccoli rotoli di pergamena e uno grande. Non riuscendo a tenerli tutti, li metto nel baule ingioiellato, eccetto il più grande."

"Bambina Mia, perché ti metti contro di Me?"

"Oh, Padre Mio, mi metto contro di Te? Come potrei fare una cosa simile? Oh, Padre Mio, non è vero!"

"Bambina Mia, sai che giorno è?"

"Sì, Padre Mio, martedì. Ma, come mi metto contro di Te?"

"Non pubblicando in tempo quello che dico."

"Oh, Padre Mio, so che a volte sono stata in ritardo, ho procrastinato e lasciato accumulare le cose. Per favore, perdonami. C’è dell’altro? Non voglio mettermi contro di Te. Per favore, perdonami per avere dato la precedenza ad altre cose."

"Piccola Mia, questa non è che una piccola cosa, ma ho un’altra cosa contro di te."

"Che cosa è, Padre Mio? Per favore dimmelo."

"Bambina Mia, credi che nero è bianco?"

"No, Padre Mio."

"Allora devi dire la verità alle Mie persone."

"Padre Mio, questo è il desiderio del mio cuore. Padre, come ho fallito in questo?"

"Bambina Mia, credi che nero è bianco?"

"No, Padre Mio, ma perché mi stai chiedendo questo?"

"Bambina Mia, i rotoli di pergamena davanti a te sono sigillati da moltissimo tempo. Piccola Mia, tu e solamente tu aprirai questi rotoli di pergamena. E, quando lo farai, rivelerai quello che è stato nascosto per moltissimo tempo. Bambina Mia, sappi che se non ti avessi trovata degna, non apriresti queste pergamene. Piccola Mia, ti ho spogliata dell’orgoglio. Ti ho spogliata della vanità. Ti ho spogliata della mondanità. Ti ho spogliata di tutto quello che non mi soddisfa. Ma ti avverto che devi semplificare completamente la tua vita, in modo che nessuna cosa, nessuna persona e nessuno posto prima di Me e delle Mie parole. Hai capito?"

"Sì, Padre Mio."

"Bambina Mia, senza preoccuparti della posta, senza preoccuparti dei bisogni degli altri, i Miei lavori devono venire prima. Hai capito? Non puoi rinviare quello che deve essere fatto oggi. Non puoi procrastinare in nessuna maniera questi lavori e in nessuna circostanza i bisogni degli altri sono permessi prima di Me e dei Miei lavori.

"Sì, Padre Mio."

"Bambina Mia, capisci perchè sono cosi’ severo con te?"

"Sì, Padre, credo di capire. Non c’è più tempo e a eccezione di disciplinarmi in modo più grande, non riusciro’ a fare i Tuoi lavori."

"Bambina Mia, non è tutto. Piccola Mia, non capisci completamente chi sei. Non capisci il lavoro che deve essere ancora fatto. Non capisci la tua chiamata, che ti porterà in lungo e in largo. Non capisci proprio come è critica la situazione del mondo. Veramente il mondo sta andando per grazia, minuto per minuto."

"Padre Mio, perché mi hai chiesto se credo che nero è bianco e mi hai avvertito di dire la verità alle persone?"

"Bambina Mia, ti avverto di essere vigilante. Non fidarti di nessuno, ma abbi fede e fiducia in Me e Mio Figlio. Molti verranno per ingannarti. Stai in guardia! Inoltre Bambina Mia, sappi che ci sono molti livelli di verità. Sì, hai lavorato duramente per portare la verità alle Mie persone, ma devi lavorare più duramente per fare uscire queste verità, perchè non cè molto tempo e l'opposizione è grande. E, un nuovo livello di verità sta emergendo, portata in avanti dai Puri di Cuore."

"Sì, Padre Mio."

"Bambina Mia, sappi che un fulgore sta venendo su di te e nella tua vita."

"Un fulgore?"

"Sì, Bambina Mia, è un fulgore come un arcobaleno, e benchè ora non conosci il significato, presto lo saprai.

"Padre, desidererei sapere come rispondere, ma non lo so, perchè sono veramente umile."

"Bambina Mia, questo fulgore viene dal Nord, Sud, Est e dall'Ovest."

"È visibile?"

"Si, e quando lo vedrai, saprai che viene da Me."

"Padre, cosa farò con questo fulgore?"

"Nulla, ma ti porterà delle persone che ti mando, ma fai attenzione agli impostori."

"Padre, perché queste persone saranno mandate?"

"Sapranno chi sei."

"Chi sono?"

"Bambina Mia, a tempo debito ti sarà molto apparente. Benchè parli alla tua anima, questo ti spaventa. Quindi te lo mostrerò. Ti faro’ vedere e capire chi sei, segno per segno. Ma, per operare sotto quest’unzione devi staccarti dal mondo e vivere nello Spirito. Bambina Mia, questa è la ragione per cui sono cosi’ severo con te. Se non lo fossi, non ti muoveresti in questa unzione."

"Questa unzione ha che fare con l'arcobaleno?"

"Si, e resterà con te."

"Tutto in una volta o gradualmente?"

"Gradualmente."

"Padre, è impressionante, umile e spaventoso, perchè sono cosí imperfetta, e solo al pensiero di contrariarti tremo di paura."

"Bambina Mia, conosco il tuo cuore. Ti conosco fino in fondo e so che vuoi farmi piacere. So che vuoi servire l’umanità. So che hai avuto grandi prove e avversità, ma voglio che tu sappia anche che ti sto potando ulterioremente per questo potente lavoro a portata di mano."

"Padre, ti ringrazio di tutte le prove. Ti ringrazio di tutte le avversità. Ti ringrazio di rimproverarmi e correggermi. Ti ringrazio per tutte le cose, Padre, perchè Tu, solamente Tu sei la mia ragione di essere."

"Bambina Mia, hai quattro rotoli di pergamena, tre piccoli e uno grande. Aprirai tutti i tre rotoli e scriverai quello che è dentro. Quando arriverai al quarto rotolo di pergamena, il più grande, allora Bambina Mia, saprai chi sei."

"Sì, Padre Mio."

"Ma, Bambina Mia, non apriremo i rotoli di pergamena nè oggi e nè domani, ma al momento stabilito. Solamente Io e Mio Figlio conosciamo questo momento. Ma, prima che aprirai il primo, sentirai i cavalli sui ciottoli."

"Padre, cosa intendi per i cavalli sui ciottoli?"

"Bambina Mia, quando li sentirai, saprai che è il momento di aprire il primo rotolo di pergamena. Ti parlero’ e ti diro’: ‘Questi sono i cavalli. Poi, il primo rotolo si aprirà. Hai capito?"

"Sì, Padre Mio. Cosa devo fare?"

"Prega e digiuna. Digiuna e prega."

"Per quanto tempo devo digiunare?"

"Tre giorni."

"E, poi, Padre, procederà?"

"Sì, Bambina Mia, ma ricordati di non procrastinarlo velocemente, ma incomincia presto."

"Sì, Padre Mio. C’è dell’altro che dovrei sapere?"

"No, Bambina Mia, ma sappi che ti amo moltissimo e in un certo senso il tuo lavoro è appena incominciato."

"Sì, Padre Mio."

"Va in pace e amore e interamente nella Mia luce."

"Ti ringrazio, Padre."

Come testimoniato, dettato e registrato il 22 Ottobre 2002

Linda Newkirk

 

Amati, quanto ho pianto amaramente a causa delle parole di nostro Padre, non realizzando come mi ero messa "contro". Ma, mentre piangevo e pregavo, mi sono resa conto che molte cose entravano quatto quatto rubando tempo dal Suo lavoro. Mi sono resa conto che rispondere alle e-mails e occuparmi delle faccende di tutti i giorni mi sottravano ore dal pregare e stare vicino a Dio. "Essere contro di Lui" non era una cosa cosciente, non intenzionata, ma molto elusiva, di cui non ero consapevole fino al momento che me l’ha fatto notare. Dopo i Suoi ammonimenti, ho messo da parte tutte le cose e ho iniziato a pregare per molte ore ogni giorno. Inoltre alle tre volte al giorno, che nell’estate di quest’anno mi aveva ordinato di pregare, ho aggiunto parecche più ore di preghiera. In tutte le cose, ho cercato di farmi perdonare di qualsiasi infrazione da parte mia. Non so quanti giorni sono passati prima di vedere gli arcobaleni mentre stavo pregando, ma è successo ad un certo punto. È stato in questo momento che nostro Padre mi ha detto di pregare sopra l'olio e consacrare i fazzoletti di preghiera.

Lo Spirito di Dio ha consacrato questi panni per guarigioni e miracoli e sono stati inviati a quelli che li hanno ordinati. Nostro Padre ha detto anticipatamente che avrete miracoli e guarigioni ed alcuni di voi avete scritto riguardo le vostre meravigliose esperienze. Lodi al nostro Amato Signore e Dio! A Lui lode e gloria per sempre!

Ora so che l’arcobaleno del Suo Spirito si chiama: "L’unzione dell’Arcobaleno," perchè nostro Padre in Pardiso me l’ha detto. Consacrando questi panni con l'unzione dell’arcobaleno, nostro Padre vi sta dando un meraviglioso dono celestiale!

Molti di voi non sono affiliati a nessuna chiesa. Non appartenete a nessun gruppo spirituale. Molti di voi non hanno nessuno da contattare quando avete bisogno di preghiere per guarigione o liberazione e questo è doloroso per nostro Signore e Dio. Sappiate che nostro Meraviglioso Padre in Paradiso e Amato Signore Gesù vi amano moltissimo, e per questo amore Dio vi ministra. Attraverso l’unzione di nostro Padre su questi panni, voi state ricevendo un piccolo pezzo del Paradiso.

Miei Cari, ordinate i vostri fazzoletti, perchè molti saranno guariti con questi panni. Scrivo il messaggio della nostra Preziosa Sorella Antonietta, in modo che vi rendiate conto come nostro Padre sta lavorando con la Sua unzione su questi panni. È meraviglioso! Quando voi mi scriverete e darete il permesso di pubblicare le vostre lettere, le aggiungerò alla Pagina dei Miracoli.

Miracolo!

Lode e gloria a Dio per sempre e sempre!

La mia amica Elena ha 71 anni e aveva avuto un collasso cardiaco ed il dottore aveva detto alla famiglia che non non si sarebbe salvata. Quando andai a visitarla all'ospedale era in coma, allora incominciai a pregare Gesù di salvarle la vita. Dopo due mesi aveva lasciato l'ospedale. Un giorno camminavo col mio cane quando l’ho vista camminare con grande difficoltà. Mi aveva baciato e detto: "Mia cara amica, grazie alle tue preghiere Gesù mi ha salvata. Sono viva, ma ho un dolore terribile alle gambe e non posso camminare, e so che soltanto Jesus può guarirmi." Avevo sorriso e risposto: "Posso venire domani a casa tua e pregare col fazzoletto dell’arcobaleno che la Profeta Linda Newkirk mi ha inviato?" Mi aveva risposto: "Sì, per favore."

Il giorno dopo andai a casa sua, misi il fazzoletto dell’arcobaleno sui suoi piedi e incominciai a pregare: "Mio Signore e Dio, per favore ti supplico, impartisci la guarigione da questo panno nelle gambe di Elena. Mio Signore e Dio, per favore ti supplico, impartisci l’unzione di questo fazzoletto per guarire, e liberare Elena dei vincoli di malattia. Mio Signore e Dio, ti ringrazio dal profondo del mio cuore per ascoltare la mia preghiera." Quando ill terzo giorno andai a casa sua, la trovai che piangeva ringraziando Gesù e Dio, perchè non aveva più dolori nelle gambe.

(La nostra amica Antonietta mi ha detto che è ritornata a trovare questa donna e l’ha trovata che puliva il garage! Camminava normalmente senza nessun dolore! Lode e gloria a Dio!)

Miracolo!

Lode e gloria a Dio !

Due giorni dopo camminavo col mio cane quando un uomo anziano mi ha fermato e detto: "Per favore, ho sentito di Elena, potrebbe essere cosí gentile di venire a casa mia e pregare con il fazzoletto consacrato per guarire mio figlio handicappato? Non sono ricco, ma pagherò qualcosa. È cieco di un occhio e handicappato e credo che il fazzoletto dell’arcobaleno farà il miracolo." Sono andata a casa sua e pregato con il fazzoletto consacrato e Gesù mi ha detto che con il tempo Lui lo guarirà.

Quando ieri sera sono andata a casa loro, il padre piangeva perchè il veterinario gli aveva detto che il suo cane aveva un tumore e bisogno di un'operazione. Mi ha chiesto di pregare con il fazzoletto dell’arcobaleno per guarire il suo piccolo cane. Ho pregato e pregato con il fazzoletto dell’arcobaleno. Questa mattina sono ritornata per vedere come stava il piccolo cane. Il vecchio mi ha guardato e detto: "Non sono sicuro, ma penso che il fazzoletto dell’arcobaleno ha risparmiato il mio piccolo cane. Ve lo diro’ questa sera, adesso vado dal veterinario."

Questa sera siamo tutti contenti e ringraziamo il Signore e Dio per avere risparmiato il piccolo cane di un povero uomo anziano.

--Antonietta

(Il cane è guarito! Lode a Dio!)

Da quando nostro Padre mi ha dato questo messaggio, il telefono ha incominciato ad avere disturbi per circa sei settimane. Impossibile di stare sull'Internet per parecchio tempo e molti giorni non potevo mettermi in collegamento, oppure incapace di stare per più di alcuni minuti. Finalmente, il telefono è stato riparato ed sono stata in grado di inviare il lavoro di Dio. Ma, sento che è stata la volontà di Dio, perchè durante questo tempo ho avuto delle belle esperienze spirituali. Ha dato il Suo dono dell'arcobaleno ed alcuni di voi l'hanno ricevuto. Per tutte le cose ringrazio Dio!

FTM HomePage     LIBRO I     LIBRO II     LIBRO III     LIBRO IV     LIBRO VII     LIBRO VIII